Integrazione dei consigli di spedizione

This post is also available in: English (Inglese) Deutsch (Tedesco) Français (Francese)

Integrazione dei consigli di spedizione

Migliora il tuo processo di spedizione aziendale con i consigli di spedizione EDI

La consulenza di spedizione è anche conosciuta come DESADV, un tipo speciale di documento che viene scambiato nella durata dei processi di approvvigionamento e distribuzione. Un acquirente utilizza un messaggio di richiesta per inviare una richiesta presso un provider. Il fornitore invia un messaggio di conferma della richiesta per supportare la richiesta e invia anche un avviso di spedizione EDI per le fatture all'acquirente prima del trasporto delle merci reali. Questo informerà l'acquirente circa la natura della merce, la quantità e il tempo di consegna, permettendo di preparare la logistica in entrata. La merce verrà quindi spedita. L'acquirente può in alternativa riconoscere la ricezione dei prodotti con un messaggio di conferma della ricevuta. L'ultimo anticipo è l'invio di un messaggio di ricezione.

Un messaggio di conferma della ricevuta viene ricevuto dall'acquisto e dopo l'invio del messaggio di fattura. Prima di emettere la fattura, eseguire alcuni controlli in quanto ti aiuteranno a effettuare rettifiche se esistono eventuali differenze riguardanti l'ordine di acquisto iniziale. Questa procedura garantisce che i documenti di pagamento o di fatturazione finali siano corretti, sia che si stiano inviando o ricevendo le merci.

Diversi tipi di messaggi di spedizione

A seconda del settore, possono essere utilizzati diversi standard EDI per lo scambio elettronico di informazioni di spedizione. Il formato EDIFACT EANCOM è utilizzato principalmente nel settore del merchandising.

Di seguito, i due tipi di documenti più utilizzati sono:

a) EDIFACT DESADV D96A
b) EDIFACT DESADV D01B

Gli standard VDA hanno dimostrato la loro importanza nel settore automobilistico. I due standard di consulenza VDA di spedizione sono VDA 4913 e VDA 4987.

Integrazione della soluzione EDI con i consigli di spedizione

Dal risparmio di innumerevoli somme di denaro al miglioramento della precisione, ci sono diversi altri motivi per cui le aziende continuano a utilizzare EDI all'interno della loro azienda.

Se sei un fornitore –
a) Come indicato dalla quantità di richiesta, è necessario istituire un consulente di spedizione nel vostro ERP.
b) L'accordo EDI accetta le informazioni fornite dalle linee guida per la spedizione e di conseguenza le invia al suo obiettivo.
c) Il cliente controllerà le indicazioni di spedizione e successivamente la contrasterà e la prima richiesta. Questa procedura è generalmente totalmente programmata, in quanto vengono seguiti tutti gli archivi aziendali prodotti da EDI.
d) Le notifiche sono ricevute dai fornitori che dimostreranno che i controlli sono giusti. Queste cose accelereranno il processo di trasporto e svuotamento, dal momento che il vostro cliente sa in anticipo i prodotti che stanno per ottenere. Questo diminuirà il tempo di preparazione per le vostre richieste di aspetto e si può concentrarsi su imprese significative.
Se si ricevono merci –
a) Quando i prodotti sono preparati per il trasporto, il fornitore darà un'esortazione di spedizione. Riceverai questo avviso, che è naturalmente incorporato nel tuo quadro di amministrazione o ERP.
b) Questo avviso di spedizione è seguito con la richiesta di acquisto sottostante. Così, si identificano le distinzioni prima di ottenere le merci.
c) Si invia un'affermazione di indicazioni di spedizione al vostro fornitore se tutto è giusto.
d) I tuoi negozi o centro merci si concentra sulla comparsa di nuovi articoli in anticipo, consentendo loro di preparare e realizzare una produttività più prominente nelle loro forme di accastamento e capacità.
e) Se l'avviso elettronico di spedizione è unito da un codice per distinguere le unità strategiche, è più semplice controllarle al loro obiettivo fondamentalmente esaminando la denominazione del pacchetto con i codici QR.

Alcuni consigli comuni per le applicazioni EDI

– Consigli di richiesta di inventario EDI 846

– Consigli di spedizione in magazzino EDI 945

– Consigli di rimessa EDI 820

– Consigli per l'applicazione EDI 824

Che tu sia un rivenditore o un fornitore, se hai altre domande riguardo all'integrazione dei consigli di spedizione, contattaci.